Alpinestarsforzaalessia



Gare

febbraio 7th, 2011
 

PDM TEST : Beta enduro RR 350-400-450-498 MY’2012

More articles by »
Written by: danilo

CI GARBANO!


 

Provate in anteprima da pistedellemarche.com tutta la gamma delle nuove moto della casa fiorentina nelle cilindrate 498-450-400 e infine quella che è la vera novità per la prossima stagione la 350.. una gamma di enduro talmente articolata da fare invidia ad una sacca di mazze da golf! A voler essere critici forse c’è un certo sovraffollamento di cilindrate troppo vicine tra loro..in particolare questa 350 sulla carta farebbe una certa concorrenza alla 400, su quella che dovrebbe essere la moto più indicata all’amatore…tagliandola forse un po’ fuori dai giochi..ma poi ritornati dalla prova dinamica ci siamo dovuti rendere conto che entrambe le moto possono avere il proprio spazio vitale in quello che sarà il mercato di moto da enduro della stagione ventura..

la faccia di Juri alle 4 meno 10..:-) la mia non l’ho messa per decenza!!

Ad incaricarsi del gravoso compito di venire a testare queste novità succulente..il sottoscritto Danilo Panebianco..affiancato dal nostro tester enduro che il mondo ci invidia..Juri Simoncini..


La location della prova ci ha letteralmente lasciato senza fiato..annullando in un colpo tutti i piccoli malumori scaturiti da una levataccia alle 4 meno 10(!)…il Castello dal Pozzo(maggiori info click here!) in località Castello di Oleggio è da considerare una perla incastonata nel gioiello del comprensorio del lago Maggiore.. ha fornito un banco prova unico, in un percorso di enduro ad anello fantastico nel parco di 21 ettari ..fra boschi e prati da fiaba.. che alla mattina si presentava abbondantemente innaffiato da Giove pluvio..ma che poi nel corso di una splendida e calda giornata ha tirato fuori le sue caratteristiche di grip migliori..anche nei tratti più in ombra..


Giunti a destinazione ad aspettarci il nuovo responsabile della comunicazione Lorenzo Bali che ci spiega in dettaglio le migliorie apportate ai nuovi mezzi assistito da Fabrizio Dini entrato nell’organico Beta da qualche anno come pilota tester e collaboratore tecnico..tutte le foto sono state curate da Marco Campelli di X Off Road..

Sul Cavalletto..

Beta per la prossima stagione ha scelto la carta dell’ottimizzazione di mezzi di cui abbiamo già potuto testare l’efficacia e la bontà costruttiva..Il Lay out della moto a prima vista sembra invariato..si nota la nuova livrea rosso beta ..un piacevole richiamo ai colori corsa delle Beta degli anni ’80 .. i freni ora hanno un nuovo disegno nelle misure di 260 all’anteriore e 240 al posteriore..


Nuovo silenziatore compatto ma sempre in ordine con le normative riguardo alle fonometriche..

 

La culla del telaio è stata ridisegnata e ora la forcella anteriore è una sachs da 48′ al posto della marzocchi da ’50 del modello 2011

Il motore ha beneficiato di modifiche al cestello della frizione,più resistente con nuovi passaggi dell’olio per lubrificarla meglio, prolungandone la resistenza nei passaggi più ostici. E una nuova pompa brembo per azionarla… le novità al motore più importanti hanno riguardato la distribuzione con nuovo ponte dell’albero a cammes , un tendicatena meccanico e una slitta catena modificata ed irrobustita

nuovo cuscinetto a rulli per il controalbero..molto più resistente.. ingranaggio della prima più resistente..


Optionals racing come le viteria.tappi olio e i coperchi delle pompe in ergal .. lo scarico Arrow

In questa occasione Beta presenta anche le novità in termini di cinquantini per gli enduristi del futuro con la nuova RR 50 che vedremo essere molto performante in termini di telaio..


Scarica le schede tecniche e le migliorie apportate click here!!


In Sella:

Dato che il lay out costruttivo è praticamente lo stesso per tutte e 4 i modelli ci limiteremo a dare la nostra sensazione in un unica soluzione..

Juri:Ottima posizione in sella..la trovo veramente buona..la consistenza della sella è giusta..

Danilo: Completamente d’accordo con Juri.. lui è un pilota più alto di me..ma nonostante questo la trovo perfetta per le mie esigenze di guida.

Metto la prima e…

premettiamo che come al solito cerchiamo di provare le moto con il più ampio spettro possibile di caratteristiche di guida per trasmettere le nostre sensazioni a tutti i piloti di ogni estrazione e livello.. in questa prova Juri rappresenterà un valido riferimento per i piloti più esperti..io invece per gli utenti amatoriali..

RR498


Juri: Motore impressionante! Ragazzi nonostante il piccolo calo di cilindrata la sorellona più grande non ha minimamente risentito di cali di potenza ANZI!! Questa moto ha una erogazione docile ma potente ed inesorabile..ti porta fuori dagli ostacoli con grande facilità e supera i terreni più collosi con cattiveria.. in fettucciato si conduce molto bene grazie alla risposta pronta del motore, che ti spara fuori dalle curve come un proiettile..ma in linea va guidata parzializzando il gas con perizia! Le staccate con questa moto sono impegnative..non per la scarsa potenza dei freni che invece è ottima..ma perchè si arriva velocissimi quindi prendere il giusto riferimento è difficile..o si frena troppo presto o troppo tardi! L’inserimento in curva rispetto alle sorelle più piccole è un po’ più difficoltoso forse per l’effetto giroscopico del motorone anche perchè il peso è soprendentemente quasi identico alle sorelle minori.. La forcella mi piace molto..è molto sensibile e precisa..secondo me rispetto a marzocchi è uno step avanti!

Danilo: PORC!! è la prima parola che ti viene in mente quando si spalanca il gas decisi!! Nei tratti di mulattiera le piante arrivano maledettamente veloci!! Devi pensare in fretta e forse privilegiare una guida scorrevole fatta di aperture del gas docili e frenate soft in modo da fare strada e non fare errori! La maneggevolezza di telaio mi è piaciuta molto! Differisce pochissimo dalle sorelline più piccole ma il motore è un big thumper e l’inserimento in curva non è rapido come quello del treemmezzo! La nuova forcella va bene anche se per me l’hanno un pochino…”professionalizzata” Nel senso che è molto precisa..più sostenuta ma più secca nelle risposte rispetto alla vecchia marzocchi.. tutte caratteristiche che faranno gioire gli appassionati più veloci..ma magari potranno non far impazzire gli utenti domenicali..motocavalcatori ecc.. 

La 498 la trovo perfetta per il motorally..potente, adatta a lunghe percorrenze e velocissima!!

RR 450

Juri : La moto da gara! Con questa ci puoi fare l’assoluta senza ombra di dubbio! Il motore è veramente ottimo ti porta via dalle curve con forza e linearità..anche in linea guidarla è un piacere ma il suo terreno ideale sono le PS fettucciate dove può veramente esprimere tutto il suo altissimo potenziale.. ha un giusto compromesso tra motore e telaio e si inserisce in curva con maggiore naturalezza rispetto alla “sorellona” 498 ma le forti accelerazioni e i repentini inserimenti chiedono al pilota un certo sforzo fisico ..su questa moto è bene essere allenati!

Danilo: D’accordo con Juri! Una moto perfetta per gareggiare.. il telaio di queste beta è molto stabile in mulattiera ..e consente anche ad un neofita come me di fare i numeri! La 450 va usata con perizia in linea perchè non avrà il motore del 498..me fila comunque da paura! Vietato farsi prendere al mano! La trazione è da riferimento! Ti porta via dai punti più viscidi coadiuvata dal’ottima resa del mono sachs che fa scaricare ottimamente a terra l’abbondante cavalleria della moto toscana..

In PS è una moto fantastica ma vista la mia forma non proprio al top al secondo giro del lungo anello di offroad..arrivavo alla PS un pelino più stanco che con le altre!

RR 400

Juri: La numero 1! Ci hanno provato a scalzarla con la 350..ma la 400 resiste in vetta alla mia graduatoria personale riguardo a Beta! La 400 rappresenta il giusto connubio tra agilità,sfruttabilità e potenza.. in mula si va veloci senza avere le brusche accelerazioni della 450 e la 498 che richiedono esperienza. Ma senza difettare di cavalleria dove serve! Il mono sachs scarica a terra la potenza perfettamente ..la forcella è precisa..sensibile è una moto con cui posso esprimere il mio 100%

La preferisco anche in PS dove l’inserimento in curva è veramente agile grazie alle modifiche apportate al telaio e alla nuova forcella.. ma non risente minimamente dell’effetto giroscopico delle sorelle di cilindrata più grande e in uscita la potenza c’è eccome! Datemi una Beta e vi solleverò il mondo! 🙂

Danilo: Che moto! L’avevamo già testata nella versione 2011 ed era stata la mia preferita..questa 2012 conferma le mie impressioni di guida! La 400 è una moto perfetta per tutti..dal neofita al manico ci si divertono tutti! Il motore è veramente efficace! Ha la schiena giusta per fare andare veloce anche chi come me non ha una percorrenza di curva da Ahola ..ma nello stesso tempo non ti strappa le braccia all’altezza delle spalle! Nella PS mi sono trovato veramente a mio agio e questa sensazione è perdurata per tutto il giro di enduro…trazione eccellente nelle pietre viscide.. stabilità unita ad una agilità da riferimento sono le armi affilate di questa moto che trovo veramente superlativa.. torno a ripetere..è la moto da enduro che attualmente preferisco in assoluto! Rispetto al modello precedente la forcella sachs ha un comportamento un filino più professionale che richiede un po’ più di mestiere per chi utilizza la moto da enduro solo la domenica o fa qualche motocavalcata… fantastica invece per chi corre!


RR 350


Juri : La novità assoluta di Beta .. questo motore è sicuramente il meno performante dell’intera compagine toscana.. vista la cilindrata ridotta.. rimane comunque un buon compromesso.. personalmente la trovo ottima in inserimento e percorrenza ma in uscita nelle contropendenze o nei terreni che legano molto ..questo motore soffre un po’ .. In mulattiera mi è piaciuta molto è facile e maneggevole..la metti dove vuoi ..in mula trova sicuramente la sua dimensione ideale..

Danilo: Ero curiosissimo di vedere la resa di questa novità di Beta.. non mi ha affatto deluso! In PS sicuramente prende la paga dalla 400 e la 450.. moto sempre molto agili ma più performanti di motore.. mentre in mulattiera è la più facile e la più divertente.. precisa ..agile e con un motore che ti consente di spalancare senza avere paura di arrivare troppo veloci ..riuscivo ad interpretare al meglio un tratto tortuosissimo tra le piante che non dava respiro!In PS sicuramente avrei preferito quel filo di schiena in più.. ma niente paura..la versione dotata di optionals fra i quali la marmitta arrow risolvono in parte il problema dotando questo motore di quella grinta extra che serve!!


Conclusione:

A fondo pagina troverete il tasto “mi piace” di se l’articolo vi è piaciuto vi prego di clikkarlo ci aiuterete a condividere il nostro lavoro..

grazie Danilo

Beta aggiunge alla propria gamma enduro la 350 .. una quarta cilindrata quasi queste moto fossero mazze da golf da usare a seconda del frengente di gioco.. nel motorally voli a bassa quota col 498..nelle gare di enduro stupisci in PS col 450.. il jolly è la 400.. e unicamente per la montagna uso la 350.. difficile non avere una moto giusta per ogni esigenza!